Saldatrice ad elettrodo: l’ideale per i meno esperti

Saldatrice ad elettrodoLa saldatrice ad elettrodo è stata una delle prime saldatrici ad essere usate, anche se poi nel tempo sono state affiancate e in alcuni casi rimpiazzate dalle saldatrici a filo continuo. Restano comunque una delle tipologie di saldatura più usata al mondo, oltre che una delle più semplici.
La saldatrice a elettrodo risulta ideale per i meno esperti e per chi si avvicina solo ora al mondo della saldatura. Questi prodotti fanno uso specifico degli elettrodi e proseguendo nella lettura scoprirai la caratteristica di questa saldatura oltre che i diversi tipi di elettrodi utilizzati.

 

 

Saldatura ad elettrodo

La saldatura ad elettrodo o principalmente conosciuta come MMA, permette di produrre una bassa corrente di voltaggio e per saldare è necessario avvicinare l’elettrodo al pezzo in lavorazione. Sarà l’elettrodo a far scoccare un arco elettrico. Il calore generato da questo arco fonde i pezzi che andremo a saldare, oltre che il materiale d’apporto (ovvero l’elettrodo).
Scusate, ma l’elettrodo cos’è?
L’elettrodo è semplicemente il conduttore utilizzato per poter così stabilire il contatto elettrico.

Perché è rivestito?
Perché a seconda del suo rivestimento, cambia la sua funzione, che può essere per esempio elettrica per facilitare la stabilizzazione dell’arco o protettiva, per impedire che il bagno di fusione vada a scontrarsi con l’ossigeno.

Quali precauzioni devo prendere?
A parte le solite precauzioni, è importante sapere che l’elettrodo deve stare ad una inclinazione di 35 – 45° rispetto al tuo piano di lavoro.

Ma cosa posso saldare con la saldatrice ad elettrodo?
Domanda più che giusta, ma per rispondere prima bisogna vedere i tipi di elettrodi che andrai ad utilizzare perché è da essi che dipende il tutto.

Il vantaggio di questa saldatrice, rispetto ad altri modelli come le Tig e quelle a filo continuo, è anche quello di poter saldare ovunque si voglia, anche all’aperto, dato che non è presente nessun gas di protezione

 

Elettrodi per saldatura

Sono diversi i tipi di elettrodi per saldatura, che si distinguono a seconda dell’uso e del loro rivestimento che avrà il compito di proteggere la saldatura quando avverrà il raffreddamento, evitando così che tutto il lavoro si danneggi. Noi ora ti parleremo delle tre principali classificazioni di elettrodi per una saldatrice ad elettrodo.

Elettrodi rutilici

Sono i più comuni, quelli maggiormente adatti per i principianti e anche quelli meno costosi e più facili da trovare. Sono usati per la saldatura di acciai comuni ma anche per la saldatura di acciai inossidabili. La qualità non è la stessa che è possibile trovare in altri tipi di elettrodi, ma comunque non è sicuramente una scarsa qualità. Se con la tua saldatrice ad elettrodo devi eseguire lavori semplici e quotidiani, gli elettrodi rutilici sono l’ideale. E naturalmente non costano tanto e potrai acquistarli qui.

Elettrodi basici

Nella saldatrice ad elettrodo gli elettrodi basici sono usati sopratutto per i metalli speciali ad alta resistenza che contengono per esempio il Nichel. Gli elettrodi basici sono utilizzati nelle grandi costruzioni, per esempio nei cantieri navali, proprio perché il loro impiego è ideale per situazioni in cui le saldature sono sottoposte a forti sollecitazioni.
Questo tipo di elettrodo risulta ideale quindi anche per quei metalli sottoposti a urti violenti, come ingranaggi, cingoli di trattori, eccetera. Avrai già capito da te che questi tipi di elettrodi sono più adatti per professionisti.
Interessato all’acquisto?
Qui potrai acquistarli.

Elettrodi cellulosici

La caratteristica che subito viene in mente negli elettrodi cellulosici la si può già intuire dal nome, infatti questi elettrodi contengono la cellulosa. Questo tipo di rivestimento permette di fondere i materiali base e inoltre offre un’ottima penetrazione e capacità meccanica. Gli elettrodi cellulosici sono anche denominati “A rivestimento volatile” perché emettono molto fumo.
La tua “scorta” è appena terminata? Comprali qui.

 

Saldatrice ad elettrodo: prezzo

Abbiamo visto come i diversi tipi di elettrodi possano cambiare l’utilità della stessa saldatrice ad elettrodo, che quindi può essere utilizzato per ben più scopi. Ciò rende questa saldatrice molto richiesta anche per i principianti. E non solo per questa moltitudine di impiego, ma anche perché i costi di queste saldatrici ad elettrodo possono essere piuttosto contenuti. Un esempio di ciò è dato dai modelli da noi scelti in basso.
Non sei soddisfatto dalla nostra scelta o vuoi semplicemente confrontare tra loro più modelli?
Qui potrai scoprire i prezzi di tutte le saldatrici ad elettrodo ancora disponibili.

Adesso puoi dare un’occhiata alle migliori Saldatrici ad elettrodo sul mercato:
Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2018 16:53