Saldatore a gas: i nostri consigli pure sui modelli da acquistare

Saldatore a gasIn questa pagina parleremo del saldatore a gas che, naturalmente, utilizza il gas come fonte di energia. Prodotto adatto per fondere ad alte temperature, basti pensare che il materiale di sostegno usato ha una combustione tra gli 800°C e i 1000° C. Il meccanismo per la saldatura è abbastanza semplice, infatti il tutto avviene fondendo il materiale d’apporto (non i pezzi da unire) con le torce o con dei cannelli a gas liquido. 
Questa una primissima descrizione, ma nel resto dell’articolo approfondiremo l’argomento proponendoti dei modelli e parlando anche dei vantaggi a dispetto dei saldatori elettrici e delle differenze in base al gas utilizzato.

Intanto, scopriamo qui in basso le migliori offerte (basta un click per verificarne l’attuale validità) relative ai saldatori a gas:
Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2019 20:52

Migliori saldatori a gas: le nostre scelte

Quali sono i migliori saldatori a gas?
Ebbene, avrai modo di scoprili nei prossimi sotto-paragrafi.
Ci riferiamo a dei modelli che sono molto apprezzati e chi già li usa non può più farne a meno. Avremo modo di farti leggere i commenti degli utilizzatori.
Precisiamo che si tratta di due “tipologie” diverse: nel primo caso un modello portatile, nel secondo una stazione saldante.

Il miglior saldatore a gas: Dremel Versatip 2000-6

A nostro avviso non c’è proprio storia, il Dremel Versatip 2000-6 batte tutti. Potrai contare su questo mini saldatore non solo per lavoretti di saldatura, ma anche per altri compiti, come magari tagliare dei cavi di nylon o per eseguire delle incisioni (e non solo) Ciò perché l’utensile è venduto con 6 punte intercambiabili. Ognuna delle quali adatta per uno specifico scopo.
E se sei interessato a scoprire tutto su questo prodotto, ti consigliamo di leggere la nostra recensione cliccando su “Dremel Versatip 2000-6“.

Il miglior saldatore a gas economico: Kemper KE2019

A chi è interessato ad uno strumento ideato solo per la saldatura, solo per piccoli compiti di manutenzione e che costi poco, allora consigliamo Kemper KE2019. Come puoi vedere qui, si tratta di un saldatore a gas butano economico (la bomboletta va acquistata a parte) utilizzabile per compiti semplici come, ad esempio, la saldatura di tubi in rame o magari per delle giunture di catramina.
Da segnalare la comoda accensione piezoelettrica.

Saldatore a gas butano o a gas propano?

I gas liquidi che possono essere adoperati da un saldatore a gas possono essere di due tipi: butano o propano. Tra i due, se vuoi risparmiare, è decisamente più consigliabile il gas butano.
L’unica differenza sostanziale che diversifica i due tipi di gas è che il propano non impiega molto a passare dallo lo stato liquido a quello gassoso. Questa l’unica rilevante differenza, ma potendo risparmiare, perché non farlo?
Tra i migliori modelli a butano noi ancora una volta non possiamo che consigliare l’ottimo Versatip 2000-6.

Quali vantaggi offre il saldatore a gas?

Il primissimo vantaggio riguarda il lato economico. Il costo di un saldatore a gas butano o propano è davvero contenuto. Come dimostra il prezzo [visible qui] del modello KKmoon.
Il secondo vantaggio è di tipo “logistico”. Ovvero: si ha la possibilità di utilizzarlo ovunque visto che non ha bisogno di alcun collegamento elettrico.
E se il primissimo vantaggio può essere anche condiviso solo con i saldatori a stagno elettrici, il secondo è un beneficio che avrai solo con questa tipologia.

Mini saldatore a gas: più è piccolo più è facile portarlo con sé!

Il mini saldatore a gas è così piccolo che puoi metterlo anche in una borsetta da uomo (ovviamente ciò dipende pure dal modello scelto e dal tipo di marsupio).
Le dimensioni sono modeste e lo stesso possiamo dire per il peso. Ci sono mini saldatori il cui peso non arriva nemmeno ad un chilo.
E attenzione: mini non sono nelle dimensioni, ma anche nel prezzo [come puoi constatare qui].

Saldatore a gas: prezzi bassi ma grande utilità!

Il prezzo di un saldatore a gas varia a seconda della capacità del serbatoio del gas liquido, della grandezza (come nel caso del mini saldatore a gas), del tipo di accensione (se piezoelettrica o no) e delle caratteristiche funzionali (alcuni modelli, come il Dremel, possono essere usati anche per lavori che non riguardano la saldatura).
Nonostante queste differenze, il prezzo rimane sempre ampiamente alla portata. Il che ci porta ad evidenziare come, a fronte di una modesta spesa, in casa sarà possibile disporre di uno strumento davvero utile per più interventi di manutenzione, come magari la stagnatura degli spinottti.