Saldatura ad arco elettrico e sommerso: scopriamo entrambe le tipologie

Saldatura ad arcoCosa si intende per saldatura ad arco? 
Con questo termine si fa riferimento all’arco che si crea tra elettrodo e il materiale in lavorazione
Distinguiamo due tipologie di arco: sommerso ed elettrico.
Quali sono le differenze?
Parleremo delle differenze nel corso dell’articolo, dove avremo anche modo di approfondire il discorso legato alle saldatrici che saldano ad arco. 

Saldatura ad arco elettrico

Specifichiamo che ogni tipo di saldatura ad arco segue in linea di massima lo stesso procedimento,  ovvero: un generatore di corrente elettrica crea un arco che scocca la sua “freccia” tra un elettrodo e il metallo che andremo a saldare. Nello specifico per la saldatura ad arco elettrico si usano elettrodi rivestiti per proteggere l’area di lavoro dall’aria. Esaurito l’elettrodo va sostituito.
Tale processo di saldatura è utilizzato dalle saldatrici MMA.

Saldatura ad arco sommerso

Eviteremo di ripetere quanto detto sopra e passiamo subito alla differenza che c’è tra la saldatura ad arco sommerso e quella elettrica. Ebbene, in questo caso non c’è bisogno di sostituire l’elettrodo poiché usufruiamo di un filo che esce man mano che eseguiamo la saldatura. Ciò garantisce un’elevata produttività.
Tale processo di saldatura è utilizzato dalle saldatrici a filo continuo.

Vantaggi della saldatura ad arco sommerso

Il principale vantaggio riguarda la maggiore produttività. Infatti, non dovendo sostituire l’elettrodo si guadagna prezioso tempo. Inoltre, il gas viene erogato in automatico e si guadagna ulteriore tempo.
Quindi, puoi immaginare quanto sia perfetto in un ambiente lavorativo questo procedimento. Ecco perché la saldatura ad arco sommerso si lascia preferire a quella elettrica. Ridurre il tempo di saldatura aumentando addirittura la produttività è un vantaggio preziosissimo in ambito professionale. E di certo anche gli hobbisti non potranno non apprezzarlo.

Così come non potrai non apprezzare le seguenti offerte che permettono di acquistare ad un prezzo più basso le seguenti saldatrici ad arco sommerso (ovvero a filo).

 
Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2019 12:15

Saldatrici “ad arco”: quali sono?

Con “saldatrici ad arco” il chiaro riferimento è verso quelle tipologie che adottano il processo di saldatura ad arco. Abbiamo già visto poco sopa la differenza tra “sommerso” ed “elettrico” e adesso vogliamo solo parlare delle tipologie.
Ti forniremo delle basilari indicazioni per capire qual è la tipologia (al di là del processo di saldatura) che può fare al caso tuo in base al tuo “livello di saldatore”.

  • Le saldatrici ad elettrodo MMA sono l’ideale per iniziare a saldare. Quindi se sei un principiante il consiglio è di optare per tale topologia.
  • Le saldatrici Tig sono adatte per chi è più esperto, tuttavia in base al modello acquistato tali macchinari consentono anche saldature MMA. Sarebbe un po’ come prendere i classici “due piccioni con una fava”.
  • Le saldatrici a filo sono adatte sia per i più esperti che per i principianti.