Saldatrice Stanley: scopriamone il lato “tecnico” e quello “economico”

Saldatrice stanleyLa Stanley è un’azienda conosciuta davvero in tutto il mondo ed è tra le più vecchie tra le multinazionali trattate in questo portale. Non si occupa solo di saldatrici, ma anche di altri attrezzi come smerigliatrici, trapani ed altro ancora.
Però in questa pagina ci interesseremo solo della saldatrice Stanley e delle sue caratteristiche. Avrai modo di scoprire i migliori modelli e potrai anche leggere alcune recensioni

Prima di inoltrarci e scoprire nel dettaglio tutti gli argomenti di questa pagina, ti mostriamo alcune interessanti offerte riguardanti le seguenti saldatrici Stanley.

 

Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2019 18:52

Le migliori saldatrici Stanley

Adesso ecco un piccolo elenco relativo alle saldatrici Stanley che noi definiamo le migliori. Magari ti stai proprio chiedendo: “Perché sono le migliori?”. Noi rispondiamo: “Perché hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo“.
Di due modelli potrai leggere l’apposita recensione da noi scritta, di uno invece (in attesa di recensione) per saperne di più potrai visitare il sito dove procedere, eventualmente, anche all’acquisto.

  • Stanley 460100 (saldatrice ad elettrodo da 160 Ampere).
  • Stanley Star 7000 (saldatrice ad elettrodo da 200 Ampere).
  • Stanley Mikromig (saldatrice a filo senza gas; se interessato puoi saperne di più su tale prodotto visitando questo sito).

Saldatrice ad elettrodo Stanley: caratteristiche

Specifichiamo subito che la Stanley produce qualsiasi tipologia di saldatrice, quindi Tig, MMA, Mig/Mag ecc. E intanto in questo paragrafo ci occuperemo delle saldatrici ad elettrodo. Modelli che, premendo un apposito pulsante, permettono di passare al metodo di saldatura Tig. Viceversa, di passare alla saldatura MMA. Tra i modelli dalla doppia funzionalità suggeriamo Stanley 460181 che puoi scoprire qui. Naturalmente sono disponibili anche saldatrici solo MMA, come ad esempio Stanley 460180.
Possiamo usufruire di modelli con alimentazione AC, quindi a corrente alternata, e sia con alimentazione DC, cioè a corrente continua.
È possibile utilizzare qualsiasi tipo di elettrodo, quindi ghisa, inox, basico, rutilico e altri ancora.

Inoltre, vi è la possibilità di azionare le funzioni Anti-Sticking, Hot Start e Arc Force. La prima permette all’elettrodo di non incollarsi al pezzo. La seconda una innesco dell’arco senza intoppi. La terza migliora l’ampiezza dell’arco (così se sarà troppo corto potrai incrementarlo aumentando la corrente di saldatura). Funzioni di cui puoi disporre nella saldatrice Stanley Star 4000.
Naturalmente ogni saldatrice Stanley presenta caratteristiche tecniche differenti, come ad esempio l’amperaggio. I modelli più deboli arrivano fino a 90 Ampere, già quelli più “intermedi” fino a 140 Amp. I più prestanti superano i 200 Ampere.

Saldatrice a filo Stanley: le caratteristiche

Stanley permette all’operatore di scegliere sia saldatrici a filo continuo Mig/Mag (necessario il gas) e sia saldatrici a filo animato Mog (no gas). In entrambi i casi si lavora in modo più continuativo rispetto alla mole di lavoro che si può eseguire con un modello elettrodo.
Tieni bene in mente che i modelli Mig/Mag devono essere utilizzati in ambienti chiusi. Assolutamente non all’aperto, al contrario invece dei modelli Mog (filo animato) che lavorando senza gas puoi usarli dove vuoi.
Se sei interessato ad una saldatrice Mig Mag Stanley ti invitiamo a valutare questo modello, se invece ne preferisci una a filo animato, allora consigliamo questo prodotto.
Invece ne desideri una che sia Mig, Mag e Mog? Allora opta per la Stanley VIP M165 [scoprila qui].

Saldatrice Inverter Stanley: la tecnologia che offre più vantaggi

L’Inverter tecnicamente è un apparato elettronico che riesce a trasformare una corrente continua (in ingresso) in alternata (in uscita). Questa tecnologia ha permesso così di ridurre notevolmente il peso delle saldatrici, che ad oggi arrivano a pesare anche solo cinque chili. Risultando facilissimi da trasportare. Un vantaggio non certo da poco.
Inoltre, sono state ridotte le dimensioni e non è un caso che possano essere trasportate in comodissime valigette. Ne è una palese dimostrazione la Stanley Power 170.

Stanley: cenni di storia

La Stanley nasce nel 1843 nel Connecticut, Stati Uniti, grazie a Frederik Stanley.
La piccola attività di Frederik produceva solo piccoli oggetti come i bulloni, le cerniere e anche ferramenta in ferro battuto. Tutto è nato,  pensa un po’, dai bulloni fino ad arrivare al successo mondiale di oggi, dove non vende più bulloni, ma prodotti di qualità come le smerigliatrici, misuratori laser, trapani, utensili vari e le stesse saldatrici. Quest’azienda ha anche saputo rinnovarsi, grazie alla fusione nel 2010 con un altro conosciutissimo marchio, la “Black & Decker”, formando così la Stanley Black & Decker.